Tag

,

Sii come l’acqua
quella della sorgente e delle nuvole
puoi essere iridato o incolore
ma che nulla ti fermi
neanche il tempo
Non ci sono strade troppo lunghe
né mari troppo lontani
Non temere né il vento
né ancor meno il caldo o il freddo
Impara a cantare
senza stancarti mai
mormora o insìnuati
o strappa e travolgi
Balza o zampilla

Sii l’acqua che dorme
che corre che gioca
l’acqua che purifica
l’acqua dolce e pura
perché essa è la purificazione
perché essa è la vita per i vivi
e la morte per i naufraghi

– Philippe Soupault –

(Traduzione di Valerio Magrelli, da Antologia della poesia moderna e contemporanea,

a cura di C. Muscetta, Roma 2006)

 

Annunci