Il filtro battuto tre volte nel lavello
l’acqua scorre sulle tue mani
il polpastrello appiana ogni fosso
la roca tosse della moka
il clangore dei coperchi
il tintinnio della tazza.
Ogni mattino ti figuro
nella serena quiete dei tuoi gesti.
Ah, se ti aspetto!
 
– Lorenzo Gigliotti – 
 
da Sequenze, Tullio Pironti Editore, 2014
Annunci